Comitato Italiano Associazioni Parkinson

Come è stata gestita all’estero la carenza del Sinemet® ?

Ci siamo messi in contatto con associazioni ed amici all’estero cercando di capire come è stata affrontata la carenza in altre nazioni. Di seguito il risultato della nostra ricerca.

Il 30 agosto 2018 Merck Ireland emette un comunicato avvisando della carenza del Sinemet

MSD Ireland informa con un comunicato tutti i pazienti ed i medici : “MSD sta anticipando una carenza di scorte di SINEMET ®  (Carbidopa / Levodopa) nel mercato irlandese nei prossimi mesi a causa di ritardi produttivi globali nella produzione e nella fornitura di questi prodotti”. Leggi il comunicato.

A settembre 2018 l’ente francese per il controllo del farmaco lancia un avviso a tutti i pazienti ed al personale medico

L’MSNA dichiara che “….non è previsto un rifornimento fino al marzo 2019.”. Le associazioni francesi manifestano la propria indignazione per questa nuova carenza che oltretutto si protrarrà per diversi mesi. Leggi l’articolo completo. Sempre l’MSNA pubblica un documento per aiutare i pazienti ed i medici ad affrontare l’emergenza.

A settembre 2018 viene presentato al Senato francese un “Rapporto Informativo sulla carenza di farmaci e vaccini” che potete scaricare dal seguente link. A pagina 17 si dice : “…Al momento del completamento di questo rapporto, è stata appena annunciata una indisponibilità del Sinemet® che potrebbe estendersi fino alla fine della prima metà del 2019.”

19 settembre : Merck Ireland avvisa Move4Parkinson’s e Parkinson’s Association of Ireland (PAI) che la carenza del farmaco Sinemet si protrarrà sicuramente fino a tutto il primo trimestre 2019.

Al 1° ottobre 2018 la carenza del farmaco era stata già stimata fino a tutto il primo trimestre 2019

Sul sito https://www.in-pharmatechnologist.com/ – un portale dedicato agli operatori del settore farmaceutico – il 1° ottobre 2018 è stato pubblicato un articolo che titolava “I ritardi di un fornitore di MSD comporteranno carenze del Sinemet” e del quale potete leggere la traduzione al seguente link.

Sul portale FiercePharma il 1° ottobre compare un articolo nel quale tra l’altro si dice : “Recentemente la Merck ha fatto sapere alla FDA e ad altre agenzie di monitoraggio dei farmaci di tutto il mondo che si aspetta che la carenza dei prodotti Sinemet e Sinemet Plus continui nel primo trimestre del 2019. Ha suggerito ai pazienti di cercare prodotti a base di levodopa da altri fornitori. La sua versione a rilascio controllato e altri prodotti Sinemet non sono interessati in questo momento.“. Leggi l’articolo completo.

30 ottobre : Merck Australia informa l’Associazione Parkinson Society British Columbia che la carenza del farmaco Sinemet® si protrarrà nel 2019. Il problema sarà ulteriormente comunicato a livello formale in data 30 dicembre. Leggi comunicato ufficiale di Merck Australia.

30 ottobre : L’Accademia dei medici d’Irlanda emana un documento intitolato “Guida alla carenza di Sinemet per le persone con Parkinson ed i loro medici”. Leggi documento originale.

Il 28 novembre Parkinson UK emette un comunicato

Parkinson UK informa dettagliatamente sulla situazione delle scorte dichiarando di essere in contatto costante con Merck UK per monitorare la carenza del Sinemet®. Leggi comunicato

 

8 comments

  1. Sono cose indegne in un paese cosiddetto civile!!! Mio marito è in ammalato di Parkinson da vent’anni mai come in questi ultimi tempi ho avuto problemi con i medicinali……ci sarà pure una spiegazione più credibile di quella che fanno le case farmaceutiche!

  2. È una cosa vergognosa. In un Paese civile un farmaco del genere non può mancare. Sto girando in tutte le Farmacie del Trentino per reperire il Sinemet 100+ 25. Il Mnistero della Sanità non può permettere una cosa simile.

  3. Buonasera…sono veramente INDIGNATA perchè non riesco a capire come il Servizio Nazionale possa permettere a queste case farmaceutiche di vendere solo all’estero il SINEMET 100+25.La mia mamma soffre di Parkinson e mi ritrovo a non trovare più nessuna farmacia dell’Italia settentrionale in grado di fornirmi il farmaco….E’ VERGOGNOSO…. Cosa dobbiamo fare ????VI PREGO AIUTATEMI….Se forse non lo sanno ma è un farmaco SALVAVITA…..ho ancora pochi giorni a disposizione poi non potrò più darle il farmaco…..cosa faccio la faccio morire????

    1. EMERGENZA FARMACI : SINEMET® – AGGIORNAMENTI

      Dal 6/03. Abbiamo cominciato a ricevere telefonate di utenti disperati, specialmente dalla Sicilia, Campania e Lazio. Abbia riattivato la colletta dei farmaci ma è una corsa contro il tempo ed oltretutto con costi ingenti.
      28/03. Il Comitato sigla una convenzione con il corriere BRT. Costo di spedizione ridotto e possibilità per i donatori di spedire da tutta Italia senza anticipare spese.
      01/04. AltroConsumo pubblica l’articolo-denuncia “Quando il farmaco non c’è”. Leggi articolo.
      03/04. Le Associazioni pazienti con Malattia di Parkinson (Parkinson Italia Onlus ed il Comitato Italiano Associazioni Parkinson), la società scientifica che si occupa di Malattia di Parkinson (Accademia LIMPE-DISMOV) e dei rapporti con le Associazioni pazienti Parkinson (Fondazione LIMPE) segnalano all’AIFA l’estremo disagio e lo stato d’emergenza causato dall’irreperibilità del farmaco SINEMET prodotto dall’azienda MSD. Leggi la lettera.
      06/04. Alcune farmacie ospedaliere possono aiutarci a reperire il Sinemet®, in alcuni ne dispongono e lo consegnano a fronte di ricetta rossa e dichiarazione di indisponibilità della farmacia. Oppure possono attivare la procedura di importazione dall’estero. Leggi l’articolo.

  4. Purtroppo l’informazione che il medicinale non sia reperibile in italia è una bufala… Io vivo in Francia e purtroppo c’è lo stesso problema, come pure in altri paesi, e questo è evidenziato in questo stesso sito.
    Quello che riscontro qui, e non so se succede anche in italia, è che l’Ansm (l’agenzia nazionale per la sicurezza dei farmaci), da tutti i consigli per cosa fare nel caso di irreperibilità di questo farmaco, come ottenere quello generico o equivalente con tanto di tabella comparativa per rimpiazzare in modo giusto ed equivalente quello mancante.
    Se non ho capito male, sembrerebbe che in italia non esistano farmaci equivalenti o generici che possano sostituire quello mancante, quindi è questa la stranezza…. Se mi sbaglio, vi ringrazio di correggermi (per quel che riguarda la situazione in Italia) in modo che involontariamente io non abbia dato informazioni fuorvianti.
    Grazie, Corrado

    1. Salve
      ” l’informazione che il medicinale non sia reperibile in italia è una bufala” in che senso ?

      a parte ciò sappiamo perfettamente che all’estero la carenza è stata gestita meglio e fin da agosto 2018. Qui da ottobre è evidente agli occhi di tutti i pazienti e l’AIFA, omologo della vostra ANSM, ancora non ha chiaramente ammesso che c’è carenza giocando sulla terminologia e c’è voluta una campagna di 4 mesi per arrivare ad essere ascoltati dalla Commissione presso il Senato e dalla casa farmaceutica. Ora siamo in attesa di un incontro a breve presso AIFA.
      Grazie mille per il suoc contributo

      EF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *