Comitato Italiano Associazioni Parkinson

Emergenza Sinemet® : migliora la situazione in 2/3 dell’Italia, capacità produttiva non garantita.

EMERGENZA SINEMET® | Ultimo aggiornamento : 19/04/2019 18:00

19/04. Il Sinemet 100+25 è presente su 2/3 del territorio nazionale. Resta comunque scarsa la quantità disponibile presso i distributori, salvo la Sardegna dove continuano a segnalarci buone giacenze. Ci sono state segnalate farmacie svizzere che offrono prodotti che spacciano per generici del Sinemet ® provenienti dalla Germania e venduti online anche a 60€ a confezione. INVITIAMO A DIFFIDARE DA QUESTI PRODOTTI. A breve pubblicheremo un documento con le linee guida per la gestione di questa carenza ed eventuali future.

11/04

Sinemet® disponibile in 10 città su 34 rilevate
Copertura del territorio 30 %
(dati indicativi)

12/04

Sinemet® disponibile in 19 città su 39 rilevate
Copertura del territorio 48 %
(dati indicativi)

15/04

Sinemet® disponibile in 13 città su 39 rilevate
Copertura del territorio 33 %
(dati indicativi)

19/04

Sinemet® disponibile in 29 città su 43 rilevate
Copertura del territorio 68 %
(dati indicativi)

Il semaforo rosso significa che il prodotto non è disponibile in farmacia e nemmeno ordinabile con garanzia di consegna entro 48 hh dalla richiesta.
Semaforo verde significa che il prodotto, al momento del rilevamento, è disponibile in farmacia o ordinabile con garanzia di consegna entro 48 hh dalla richiesta. 

15/04. Come temevamo i lotti consegnati sono stati letteralmente spazzati via nel weekend. La disponibilità calcolata sulla base dei rilevamenti del monitoraggio (quindi dato indicativo) crolla al 33%. Inspiegabilmente in Sardegna ci viene segnalato come ampiamente disponibile. Abbiamo chiesto ad alcuni neurologi di predisporre un documento per dare delle linee guida per una sostituzione consapevole del farmaco partendo dalla traduzione di un documento similare predisposto in Francia già a settembre 2018. Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni di farmacie che consigliano la sostituzione del Sinemet 100+25 con Sinemet 100+25 RM – vi invitiamo a consultarvi con il vostro neurologo in merito.
12/04.
La disponibilità migliora ma la sensazione è che il quantitativo immesso non sia assolutamente sufficiente a far prendere fiato alla comunità dei malati che letteralmente boccheggia;
11/04.
Finalmente cominciano ad arrivare rilevamenti positivi, il Sinemet sembra stia tornando disponibile anche se molte regioni d’Italia sono ancora scoperte.
09/04. Attiviamo la piattaforma “Trov@lo” per il monitoraggio della disponibilità dei farmaci antiparkinson. Leggi l’articolo.
08/04
. MSD Italia comunica ad AIFA la ripresa della disponibilità sul mercato della formulazione 100+25. La stessa comunicazione sembra parli di “ripresa temporanea della fornitura” ed anticipa che la fornitura del prodotto continuerà ad essere discontinua “per insufficiente capacity produttiva”;
07/04. Approfittiamo dell’Assemblea Straordinaria del Comitato già programmata per adeguare lo Statuto anche a quanto previsto dalla Legge 24 dicembre 2007 art. 2 (attivazione del Banco Farmaceutico anti-Parkinson);
06/04. Consegniamo una nota sulla carenza del farmaco al Cons. Guido Carpani, Capo di Gabinetto del Ministero della Salute che ci promette di attivarsi;
06/04.
Alcune farmacie ospedaliere possono aiutarci a reperire il Sinemet®, in alcuni casi ne dispongono e lo consegnano a fronte di ricetta rossa e dichiarazione di indisponibilità della farmacia. Oppure possono attivare la procedura di importazione dall’estero. Leggi l’articolo.
03/04. Le Associazioni pazienti con Malattia di Parkinson (Parkinson Italia Onlus ed il Comitato Italiano Associazioni Parkinson), la società scientifica che si occupa di Malattia di Parkinson (Accademia LIMPE-DISMOV) e dei rapporti con le Associazioni pazienti Parkinson (Fondazione LIMPE) segnalano all’AIFA l’estremo disagio e lo stato d’emergenza causato dall’irreperibilità del farmaco SINEMET prodotto dall’azienda MSDLeggi la lettera.
01/04. AltroConsumo pubblica l’articolo-denuncia “Quando il farmaco non c’è”. Leggi articolo.
28/03. Il Comitato riattiva la colletta dei farmaci ma è una corsa contro il tempo ed oltretutto con costi ingenti. Sigliamo una convenzione con il corriere BRT. Costo di spedizione ridotto e possibilità per i donatori di spedire da tutta Italia senza anticipare spese.
Dal 6/03. Abbiamo cominciato a ricevere telefonate di utenti disperati, specialmente dalla Sicilia, Campania e Lazio. 

Dopo vari episodi di carenza del farmaco Sinemet® evidenziati nel corso del 2018 (i più importanti a febbraio ed ottobre), ad oggi il problema si è aggravato tanto che lo stesso licenziatario – la MSD Italia – ha segnalato formalmente il farmaco nelle formulazioni RM come carente. Tale segnalazione è stata tempestivamente recepita dall’AIFA che nel file “ELENCO MEDICINALI CARENTI AGGIORNATO AL 04/01/2019” riporta il farmaco Sinemet® nelle due formulazioni a rilascio modificabile come carente :

  • segnalazioni ad AIFA da parte del licenziatario MSD Italia effettuate in data 11 e 18 dicembre 2018 (Fonte : AIFA – Dott. Cruciani)
  • nessuna data di presunta fine della indisponibilità
  • motivazione : “problemi produttivi”
  • suggerimento : “si rilascia autorizzazione all’importazione alle strutture sanitarie per analogo autorizzato all’estero”

Cosa fare nel caso in cui non troviamo il farmaco in farmacia ?

  1. RICORDATE ALLA FARMACIA STESSA CHE DEVE CONTATTARE IL PRODUTTORE – MSD ITALIA – IL QUALE PROVVEDERA’ AD INVIARE IL FARMACO RICHIESTO.  NUMERO VERDE : 800 239989 (Fonte : MSD Italia – Dott.ssa Fulvia Damiani)
  2. Scrivete subito una email a emergenza.farmaci@comitatoparkinson.it segnalando : farmaco, dosaggio, data, città e nome della farmacia, eventuale esito della richiesta di cui al punto 1)

Ricordiamo i nostri suggerimenti di base per quanto riguarda la gestione dei farmaci :

  • SCORTE. Tenetevi sempre almeno una confezione di scorta, potete farvene segnare 2 (DUE) confezioni di regola, fino a 6 (SEI) se avete il codice di esenzione 038. Riferimenti di legge :
  • APPROFONDITE : Nel momento in cui la farmacia vi dovesse dire che il farmaco non è disponibile dal suo fornitore potete suggerire all’operatore di non fermarsi alla disponibilità segnalata a video ma di chiamare il distributore e farsi confermare che effettivamente il farmaco non è disponibile, potrebbero aver dimenticato di caricare la giacenza aggiornata sui sistemi informatici.
  • NON FERMATEVI ALLA FARMACIA SOTTO CASA. Se la vostra farmacia abituale non riesce a reperirvi il farmaco, utilizzate l’APP per smartphone “Cerca farmaco” o il sito “www.cercafarmacaco.it”. Potreste scoprire che nelle vicinanze un’altra farmacia ne dispone.
  • COME SCEGLIERE LA FARMACIA. Se avete modo di spostarvi scegliete le farmacie che usano PIU’ FORNITORI – non è detto che coincida con le farmacie più grandi, è una questione di virtuosità – è una informazione che è vostro diritto chiedere ed è un indicatore direttamente proporzionale alla potenziale capacità di reperire i farmaci.
  • PRETENDETE IL RISPETTO DEI VOSTRI DIRITTI. La legge (art. 105 e 109 del D.Lgs n. 219/2006) stabilisce che aziende, grossisti e farmacie hanno il dovere di fornire i farmaci prescritti ed assicurare una fornitura stabile e continua dei medicinali la cui dispensazione deve avvenire entro 12 ore lavorative successive alla richiesta, nel caso in cui il farmaco sia reperibile attraverso la rete dei grossisti. Qualora, invece, un farmaco risulti carente presso i grossisti, il farmacista è tenuto a richiedere il medicinale direttamente all’azienda produttrice, la quale è obbligata a fornire entro le 48 ore il prodotto. Le farmacie inoltre hanno l’obbligo di notificare l’indisponibilità dei medicinali all’associazione di categoria, Federfarma, attraverso i suoi organi provinciali.

Cosa ha causato questa carenza ?

La risposta ufficiale di MSD Italia è “problemi produttivi”.

La risposta riportata dalla stampa di settore internazionale è che la carenza del Sinemet® è dovuta principalmente ad un problema di produzione da parte di un CMO (CMO = Contract Manufacturing Organization, in Italia li chiamiamo “terzisti”). L’azienda produttrice stima che la carenza a livello globale terminerà entro il primo quadrimestre del 2019. Un Rapporto informativo presentato al Senato francese nel settembre 2018 parla di “… primo semestre 2019 …”.
(Fonte internazionale in inglese : https://www.in-pharmatechnologist.com/... Traduzione : http://comitatoparkinson.it/…).

Quando finirà l’emergenza ?

Il licenziatario italiano ufficialmente all’AIFA nom dichiara una previsione di fine della carenza. In vari comunicati internazionali veniva riportato il “primo trimestre 2019” come data limite del problema. Nei successivi documenti ed articoli apparsi sempre sulla stampa internazionale si comincia a parlare di “primo quadrimestre 2019”. (https://www.fiercepharma.com/..)

Come è stata gestita all’estero la carenza del Sinemet® ?

Abbiamo fatto una ricerca per capire come hanno affrontato la medesima situazione in alcune nazioni straniere. Il risultato della nostra ricerca è consultabile al seguente link.

Se avete aggiornamenti o segnalazioni su questo tema scrivete a : emergenza.farmaci@comitatoparkinson.it.

18 comments

  1. Lazio Latina in giacenza ma anche MIRAPEXIN stesso problema ora dopo un mese in giacenza anche lui in magazzino .Hanno voluto smaltire i Parietari che ho trovato soprattutto MIRAPEXIN con fustelle dove la cp era dimezzata o mancante e mancava di pellicola di rivestimento. Sono veramente sconsolata.Cmq il Sinemet a Latina era presente in tutte le farmacie. Chi da problemi é NEUPRO (che non uso piu per problemi di allergia) e MIRAPEXIN . Non si puo fare il giro delle 7 chiese per reperire un farmaco e spesso la farmacia di fiducia alza le mani. Ora ne ho trovata una molto rifornita e soprattutto con operatori preparati a 10 km da casa…meglio di niente.

  2. Situazione Avellino: un solo grossista ha ancora una piccola scorta di Sinemet 100+25 e le farmacie dispongono di piccole scorte (da me allertati, si stanno rifornendo per quel che resta); per il SInemet 100+25
    RM minori problemi. Più grossisti ne dispongono a sufficienza
    Mi confermano, anche dalla provincia, scarse difficoltà solo con il 100+25

  3. A Trieste il SINEMET 100+25 non c’è più… quindi è stato lo specialista a prescrivermi il SIRIO.
    in bocca al lupo !!!

    Claudia

  4. queste cose non DEVONO succedere più,meglio se mancano gas petrolio ecc
    Nonno PIPPO

  5. In Toscana e per la precisione in provincia di Livorno non si trova più il sinemet quello normale non quello RM. Il neurologo ci ha detto che non verrà più distribuito perché i grossisti vendono le forniture all’estero dove viene pagato molto di più che in Italia. Ci ha prescritto un medicinale che proviene dalla Germania. Ci siamo dovuti mettere in fila presso la.farmacia ospedaliera per ricevere 2 confezioni di questo medicinale che andrà a sostituire il sinemet. Ora leggo e sento pareri molto diversi. C’è chi dice che sta tornando chi dice che non tornerà più !! Non ci si capisce più niente e intanto i nostri malati sono fregati per usare una parola educata. Ma io mi domando se sia possibile che il nostro ministero della.salute non abbia accordi saldi e duraturi per medicine salva vita come il sinemet con queste aziende produttrici considerato che noi in Italia non lo produciamo e a dire il vero.non abbiamo neanche un generico o sostituto. Sono davvero sconvolto e sconcertato di tutto questo !! Mi sembra di sognare. Verrebbe voglia di augurare a chi ne sia responsabile di subire le stesse cose dei nostri malati di Parkinson !!

  6. La situazione riguardante la carenza del Sinemet e. Vergognosa. Abbiamo oggi fatto il giro di tutte le farmacie di LEGNANO ed abbiamo avuto la solita risposta “non e’ In consegna” Cosa aspettiamo? Di vedere le persone incapaci ormai di non muoversi piu’ perche’ Non riescono a reperire il farmaco.? La tecnologia va avanti ma in questo caso stiamo tornando indietro visto che non siamo in grado di curarci per colpa di chi non si capisce ma sicuramente con un :insisterò della Sanita’ Che non sa risolvere i problemi

  7. Ad Ancona non ci risulta affatto ampiamente disponibile, ad oggi non riusciamo ancora a trovarlo.

    1. E’ vero, è risultato essere disponibile per poche ore probabilmente un ordine rimasto in sospeso, abbiamo provveduto ad aggiornare

  8. A Napoli ad oggi il Sinemet 100/25 sembra essere introvabile.
    Ne abbiamo ancora un paio di scatole, dopo di che, speriamo che nel frattempo sia stato nuovamente distribuito…viceversa, è possibile, nell’ambito della prescrizione del medico di base, eventualmente comprarlo in altre regioni, tipo il Lazio che è limitrofa, utilizzando la ricetta del proprio medico di base? Grazie a chi mi risponderà….

  9. Pisa. Dati aggiornati al 20 aprile 2019. Mi dispiace informare che a Pisa le farmacie comunali sono ancora sfornite di Sinemet 100/25 mg; sfornita anche la farmacia ospedaliera come pure altre farmacie da noi contattate. All’Associazione Pisa Parkinson giungono segnalazioni di effetti negativi legati al passaggio al Madopar.

  10. Calcio provincia bergamo sprovvisti di sinemet 100+25 da circa un mese. anche nelle farmacie dei dintorni bergamo non e’ reperibile . COME SI PUò ARRIVARE A QUESTO PUNTO LASCIANDO PAZIENTI IN DIFFICOLTA’. NON LASCIAMO MANCARE SIGARETTE O RETE INTERNET PERCHE’ IN QUESTO CASO CI SAREBBE UNA RIVOLUZIONE GENERALE. UN POVERI AMMALATI NON SANNO COME GESTIRE LA COSA E NESSUNO NE PARLA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *