Comitato Italiano Associazioni Parkinson

Cresce il gruppo dei Dopamine Hero : Samantha Vizentin entra a far parte degli “X-Parky”

Il Consiglio Direttivo del Comitato Italiano Associazioni Parkinson ha insignito Samantha Brouwer Vizentin del titolo di DOPAMINE HERO.

Classe ’72 (un annata storica …), cognome evidentemente di origini venete, Samantha si è fatta conoscere nel mondo social della comunità parkynsoniana italiana da pochi mesi, inizialmente trasmettendo l’inquietudine per la propria condizione così come fanno tanti di noi. I suoi post e le sue foto nel corso dei mesi hanno avuto una rapida evoluzione. Samantha ha trovato proprio nella comunicazione e nella condivisione uno strumento che ha agevolato quello che lei chiama “il click” nel cervello. Quel click che molti di noi conoscono bene e che ti sblocca facendoti reagire e vedere le cose in modo diverso e più positivo. Un click che abbiamo studiato anche dal punto di vista scientifico perchè vorremmo capire, vorremmo aiutare anche gli altri che ancora vedono tutto buio a sentire quel click magico nella propria testa, perchè vorremmo che reagissero, perchè vorremmo che nessuno passi per il nostro inferno. Studiando e condividendo le nostre esperienze abbiamo scoperto che quel click ha un nome scientifico piuttosto criptico : PTG (Post Traumatic Grown | Crescita Post Traumatica).

“Ho ricevuto un regalo. Uno specchio. Ma questo specchio è diverso. Tutte le volte quando mi guardo io non mi vedo né bella né brutta, io non vedo né il mio viso né il mio corpo, io vedo oltre, e questo specchio mi ha fatto scoprire le parti di me che neanche non sapevo di avere. Questo specchio mi ha fatto capire cosa significa veramente essere felici, svegliarsi con un sorriso, andare dormire con un sorriso.
Tutte le volte quando mi guardo mi viene voglia di ballare, di cantare , di urlare al mondo che ho tanta voglia di vivere, scoprire, sognare, viaggiare, di lottare…..perché il tempo vola, per noi forse ancora piu veloce, perché sappiamo cosa ci aspetta è allora io voglio sorridere, essere felice…anche piangere, ma voglio volare.”

La luce nuova nei suoi occhi le ha permesso di vedere una nuova strada, sicuramente ripida e piena di insidie, ma pur sempre una strada nuova, verso un nuovo orizzonte, non più aspettando speranze ma viaggiando verso prospettive. Un viaggio da fare nella natura che Samantha adora e che non si lascia sfuggire cogliendo immagini che ci trasmette tramite i social e tramite il suo blog https://www.facebook.com/twofriendswithparkinsons/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *