Comitato Italiano Associazioni Parkinson

Taopatch®: un nanodispositivo può aiutare a muoverci meglio

Il Comitato Italiano Associazioni Parkinson non promuove l’uso di alcun device né di altri prodotti ma vogliamo che tutti siano messi in grado di compiere valutazioni e scelte consapevoli e che venga garantito il diritto alle cure in modo equo in tutte le regioni della nostra nazione.


Siamo venuti a conoscenza di questo nuovo dispositivo grazie alla segnalazione ricevuta da una paziente esperta che ci ha raccontato la sua esperienza estremamente positiva, facendoci vedere anche alcuni video. Come abbiamo detto più volte, ogni persona con Parkinson ha una sua individuale sintomatologia ed una sua strategia terapeutica. Quindi il fatto che un medicinale, un trattamento o un dispositivo abbia portato benefici ad un soggetto, non è detto che abbia la stessa efficacia su altri. Detto ciò abbiamo approfondito la conoscenza di questo prodotto “made in Italy”,per la precisione a Castelfranco Veneto, sulla base dell’esperienza personale e sugli studi del suo ideatore Fabio Fontana.

Taopatch®: cosa è e come funziona ?

E’ un dispositivo medico nanotecnologico, si presenta come un dischetto rigido del diametro di circa 16 mm che si applica sulla pelle tramite un nastro cerotto. Il dispositivo viene applicato in punti ben precisi del corpo definiti “nevralgici”, che abbiamo visto coincidere in buona parte con i punti utilizzati dall’agopuntura, emettendo fotoni che vanno quindi a stimolare i punti stessi. Quindi non rilascia alcuna sostanza chimica come abbiamo visto essere stato certificato anche dal Ministero della Salute.

Come e dove si applica ?

Come per l’agopuntura non esistono punti “universali” ma la conoscenza e l’esperienza di chi li applica unita all’analisi della sintomatologia permette di individuare con precisione la disposizione dei patch (minimo 2 ma se ne possono applicare in numero superiore per esigenze specifiche). Per questo motivo l’azienda italiana che produce i Taopatch® eroga costantemente formazione per la rete di “Applicatori” distribuita su tutto il territorio nazionale.

Quali benefici può dare ?

La stimolazione costante dei punti nevralgici aiuta a migliorare la propriocezione, ossia la capacità del cervello – considerata di fatto un “sesto senso” (vedi gli studi di Charles Scott Sherrington) – che percepisce e riconosce la posizione del nostro corpo nello spazio e lo stato di contrazione dei nostri muscoli, senza il supporto della vista.

Perchè la propriocezione è così importante nel Parkinson ?

test propriocezione

La propriocezione è la capacità grazie alla quale siamo in grado di toccarci la punta del naso con un dito pur avendo gli occhi chiusi.

Non a caso questo test è molto impiegato dai neurologi per evidenziare deficit del sistema propriocettivo che nell’ambito del Parkinson è correlato all’instabilità posturale (vedi linee guida I.S.S.). Nella realtà, è opinione diffusa che il sistema propriocettivo sia maggiormente coinvolto sia nella sintomatologia (Freezing, dolori articolari, difficoltà di movimento nel letto) ma anche nella terapia farmacologica (vedi studio pubblicato su Pubmeddownload PDF completo). Nello studio, in particolare, si evidenzia una forte correlazione tra la Levodopa e l’efficienza del sistema di propriocezione. E’ un aspetto questo che vogliamo approfondire perchè potrebbe spiegarci meglio i meccanismi  che portano negli anni agli spiacevoli effetti collaterali della Levodopa – in primis le discinesie -.

Taopatch® è sicuro ?

  1. Il dispositivo è riconosciuto dal Ministero della Salute
  2. Il dispositivo è dotato di certificazione CE
  3. Il dispositivo non rilascia nessuna sostanza chimica o farmacologica (è certificato antidoping)
  4. Non abbiamo trovato alcuna evidenza di esperienze negative con il prodotto salvo che alcuni utilizzatori non l’hanno trovato utile per le proprie necessità

Ci sentiamo quindi tranquilli nell’affermare che il dispositivo non ha effetti collaterali degni di nota. Alcuni pazienti hanno riportato un’irritazione cutanea superficiale nei primi giorni di utilizzo dovuta probabilmente ad una sensibilità all’adesivo.

E’ dimostrata scientificamente l’efficienza di Taopatch® nei pazienti con Parkinson ?

Ad oggi Taopatch® è stato testato positivamente nell’ambito di studi scientifici specifici per altre patologie, prima fra tutte la Sclerosi Multipla. Sul sito ufficiale sono riportate tutte le ricerche, articoli e studi pubblicati: http://www.taopatch.com/page/ricerche-sperimentazioni/.

Registrandovi alla newsletter sul sito http://www.taopatch.com potrete ricevere video e informazioni gratuite sulla nanotecnologia. Oppure potrete richiedere gratuitamente il manuale di 160 pagine per conoscere la nanotecnologia e le sue applicazioni.

Documentazione video prima e dopo l’applicazione di Taopatch® in persone soggette a Parkinson

La presentazione del 13 maggio su Wikiparky.TV

Il 13 di maggio abbiamo chiesto alla Tao Technologies di partecipare ad un webinar dove presentare il prodotto e rispondere alle domande degli utenti. Mandammo gli inviti, ci risposero subito gli amici di Clinica Olistica – Davide Paglia – che avevano già sperimentato il device su un loro paziente con risultati molto positivi. Nel corso del webinar, dove è intervenuto in prima persona l’ideatore Fabio Fontana. Durante il suo appassionante speech, il Dr Fontana dichiarò con la massima trasparenza che non c’è esperienza ne base cognitiva per affermare che Tao Patch® funzioni universalmente anche nel Parkinson.

I primi test da noi effettuati (maggio-agosto 2021)

Da maggio ad agosto si sono spontaneamente candidate oltre 20 persone, tra cui il nostro staff, alcuni pazienti esperti, persone con patologie diverse dal Parkinson, soggetti con traumi da caduta, per provare il dispositivo. I test si stanno concludendo proprio in questi giorni, entro il 10 settembre pubblicheremo i risultati in una sezione ad hoc della nuova piattaforma Wikiparky 2.0.

 I  test effettuati in occasione di Estiamo Insieme 2021

In occasione dello splendido evento Estiamo Insieme 2021 abbiamo effettuato una sessione di valutazione di efficacia dei dispositivo Taopatch® tramite la nostra nuova piattaforma Wikiparky 2.0 – Analyzer che andrà ad integrarsi alla nuova piattaforma Wikyparky.TV. Entro il 15 settembre pubblicheremo tutti i risultati. Intanto vi anticipiamo a titolo esemplificativo i risultati di due test (ogni valutazione include in tutto 14 test) :

Il Comitato e Tao Technologies siglano la convenzione

E’ stata siglata una convenzione con tre finalità:

  1. avviare una collaborazione fattiva volta alla formazione degli Applicatori Taopatch® specifica per la malattia di Parkinson;
  2. avviare una collaborazione volta a definire dei protocolli di valutazione specifici utili per effettuare rilevamenti ed elaborazione degli stessi su base scientifica (stimiamo almeno un anno);
  3. nel frattempo che si realizzino detti studi, chi vuole acquistare il prodotto – in particolare il kit da 299,00 € –  potrà farlo con la tranquillità di avere tre mesi, invece del singolo mese previsto, nel caso non sia soddisfatto, di rendere il prodotto avendo rimborsato l’intero importo.

 

 

 

 

 

 

 

Il Comitato Italiano Associazioni Parkinson non promuove l’uso di alcun device né di altri prodotti ma vogliamo che tutti siano messi in grado di compiere valutazioni e scelte consapevoli e che venga garantito il diritto alle cure in modo equo in tutte le regioni della nostra nazione.